Il corso si propone si formare gli studenti all’uso di alcune tecniche di misura comunemente usate nella fisica sperimentale nucleare e subnucleare attraverso l’utilizzo di moduli elettronici per il trattamento dei segnali provenienti da rivelatori. A questo proposito verranno utilizzati rivelatori a scintillazione sia organici che inorganici, rivelatori a stato solido e possibilmente rivelatori a gas. In un primo momento il segnale dei rivelatori veri e propri verrà simulato tramite generatori di impulsi in modo da calibrare e testare le catene di acquisizione per le varie misure. Successivamente, una volta compreso il funzionamento dei moduli di acquisizione verranno introdotti i rivelatori per effettuare le misure.