L'insegnamento tratta in modo avanzato l'uso dei farmaci nel paziente anziano e con problemi cognitivi, fornisce inoltre informazioni specifiche sui farmaci utilizzati per i disturbi cognitivi e le demenze. Serve che lo studente abbia già frequentato i corsi di base di farmacologia.

La popolazione anziana costituisce una quota molto rilevante di chi fa uso di farmaci. Il paziente anziano presenta alcuni problemi specifici relativi all'uso dei farmaci perché ha caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche diverse dal giovane e inoltre è spesso oggetto di poli-terapia. Esistono criteri internazionali per la revisione e il controllo della farmacoterapia del paziente anziano, che è bene che il farmacista, il farmacista ospedaliero o chi progetta farmaci conosca. L'aderenza e la risposta alla terapia sono rese complesse anche dalle alterazioni delle funzioni cognitive, frequenti nelle classi di età avanzata. Il trattamento dei disturbi cognitivi e delle demenze merita un discorso specifico ed è uno dei bisogni medici urgenti con risposte, oggi, solo molto parziali. Il corso aiuterà lo studente ad affrontare i problemi di questo tipo di pazienti sempre più numerosi e illustrerà anche gli attuali sviluppi della ricerca di molecole attive in questo ambito.